Transappenninica 14 (2018)

Scurano – Bonassola
16-17-18 Giugno 2018
Classica Transappenninica.
Prima tappa: breve prologo al Monte Fuso e partenza dalla Pieve di Scurano; particolarmente suggestivo il passaggio sui flysh del Monte Caio.
Seconda tappa: giro dei laghi: Ballano, Verdarolo, Squincio, Paduli; Valditacca certamente serberà, negli anni a venire, un ricordo indelebile di noi …
Terza tappa: bellissima location per il ristoro nel borgo di Pignone.

Transappenninica 13 (2017)

Vignola – Montecatini Alto
17-8-19 Giugno 2017
Transappenninica tra natura storia e canzone.
Prima tappa: il Castello di Vignola, la ciclopista sul Panaro, Zocca (paese di Vasco).
Seconda tappa: Pàvana (paese di Guccini), il mulino di Chicòn, la via Francesca della Sambuca.
Terza tappa: la Svizzera Pesciatina e Montecatini Alto, lunga tappa, molto, molto calda.

Transappenninica 12 (2016)

Baiso – Massa Carrara
18-19-20 Giugno 2016
Transappenninica free-ride.
Prima tappa: da Baiso a Ligonchio attraverso il “Sentiero dorato” di Carpineti.
Seconda tappa: Diluvio Universale nel tratto Rio Re – Passo Pradarena – Rifugio Lamastrone.
Terza tappa: ritorno al Solco di Equi (dieci anni dopo) ed interminabili single-track tecnici dal Passo della Gabellaccia a Marina di Carrara (“Pedofilo”, “Volpiglione” e “Palazzetti”).

Transappenninica 11 (2015)

Vezzolacca – Sestri Levante
8-9-10 Giugno 2013
Seconda Transappenninica piacentina.
Prima tappa: tanto fango; belle le ofioliti del Monte Menegosa e della Roccia delle Cinque Dita.
Seconda tappa: pioggia e nebbia limitano la visuale (Monte Penna invisibile!); bucolico il Prato Grande tra mucche e cavalli.
Terza tappa: memorabili il sentiero del Baciccia, i paesini di Statale, Cassagna, Nascio e la discesa Mimosa / Sant’Anna su Sestri Levante.

Transappenninica 10 (2014)

Casina – Lerici
14-15-16 Giugno 2014
Classica Transappenninica, che collega la capitale estiva (Casina) con la capitale invernale (Lerici) dell’Offroad MTB Reggiana.
Paesaggi consueti e bellissimi, dunque, ma non il secondo giorno quando … come ormai da tradizione consolidata … pioggia e nuvole basse hanno nascosto il crinale appenninico e le Alpi Apuane!

Transappenninica 9 (2013)

Vezzolacca – Sestri Levante
8-9-10 Giugno 2013
Seconda Transappenninica piacentina.
Prima tappa: tanto fango; belle le ofioliti del Monte Menegosa e della Roccia delle Cinque Dita.
Seconda tappa: pioggia e nebbia limitano la visuale (Monte Penna invisibile!); bucolico il Prato Grande tra mucche e cavalli.
Terza tappa: memorabili il sentiero del Baciccia, i paesini di Statale, Cassagna, Nascio e la discesa Mimosa / Sant’Anna su Sestri Levante.

Transappenninica 8 (2012)

Belvedere di Statto – Recco
16-17-18 Giugno 2012
Prima Transappenninica piacentina, la prima senza una nuvola, sulle orme del condottiero cartaginese Annibale.
Memorabili le formazioni ofiolitiche (Pietra Perduca e Pietra Parcellara), Bobbio (ponte Gobbo e Abbazia di San Colombano), i meandri del Trebbia, il Monte Gifarco con la spada nella roccia ed il ristoro al rifugio del Monte Caucaso con la sua splendida visuale.

Transappenninica 7 (2011)

Scandiano – Barga
18-19-20 Giugno 2011
Transappenninica che collega i luoghi simbolo dell’Appennino Tosco-Emiliano: Casina, la Pietra di Bismantova (“La Préda”), i Gessi Triassici sul Secchia, il Cusna (“Il Gigante”), San Pellegrino in Alpe, la Bassa del Saltello, Barga coi suoi due tramonti originati dal Monte Forato. Tappe culturali: la Rocca di Scandiano, l’acetaia di Cavazzone, Sommocolonia.

Transappenninica 6 (2010)

Sassuolo – Pistoia
12-13-14 Giugno 2010
Straordinaria Transappenninica, ricca di luoghi particolari. Prima tappa: la rupe del Pescale sul Secchia, i Sassi di Varana, le cascate del Bucamante. Seconda tappa: la salita dei Taburri, la cascata del Doccione, il Passo del Colombino (fantastica vista sul Corno alle Scale), Capanno Tassoni. Terza tappa: Passo di Croce Arcana, Lago Scaffaiolo, il percorso cicloturistico della ex FAP, Piastreta.

Transappenninica 5 (2009)

Cervarezza – Viareggio
30-31 Maggio 1 Giugno 2009
Transappenninica EPICA, con una seconda tappa caratterizzata da un meteo avverso che ha imposto un cambio itinerario, improvvisato ma molto bello.
Straordinario il passaggio a Sud Apuane lungo le Vie del Pallone, del Lucente e delle Frazioni Camaioresi.
Memorabile l’agriturismo di Verni ed il ristoro a base di salumi di Gombitelli al Passo del Lucese.
Il tracciato previsto, saltato causa maltempo, sarà in parte ripreso nella Transappennica 2011 (Scandiano – Barga).